QUOTA:    €  2.650,00

IRAN
Tesori di Persia

Un paese fantastico con una storia antichissima e dalle tradizioni radicate, crocevia di civiltà e di religioni, dagli incantevoli paesaggi naturali e dal patrimonio artistico, culturale e archeologico inestimabile.
Le testimonianze storiche ed artistiche lungo “la Via della Seta” conservano ancora l’eredità plurimillenaria dei grandi Imperi d’Oriente.
Un fascino antico che ha il sapore della saggezza di tanti popoli e del sapore di tanti artisti, mistici, poeti e pensatori e che aleggia ancora tra le mura di Persepoli, le volte delle moschee di Shiraz e Esfahan e le sale dei musei di Teheran

Shiraz

A Shiraz è l’atmosfera fiabesca a farla da padrona, i suoi viali alberati, le sue moschee, le fontane ed i giardini, il suo affollato ed adrenalinico bazaar.
Una città di poeti, Shiraz ospita le tombe di Hafez e Sa’di, entrambi i luoghi di pellegrinaggio più importanti per gli iraniani. È anche sede di splendidi giardini, di moschee squisite e di echoni.
Shiraz, la splendida città delle rose, la culla della cultura persiana.

Yazd

Yazd è una delle più antiche del mondo. Un intreccio di vicoli, torri del vento, cupole e case in mattoni di fango, in cui il color ocra si riflette ovunque. È calda, a tratti deserta, a tratti travolta da quel quadro tipicamente persiano fatto di muezzin, chador neri, parole in farsi, piccole botteghe, panchine e preghiera. Una scritta indica una vista imperdibile, delle strette e sconnesse scale di fango portano sui tetti: il deserto intorno, il muezzin nell’aria. Imperdibile

Isfahan

La città di Isfahan (o Esfahan) nell’Iran centrale è sempre abbinata all’espressione “metà del mondo”.
Isfahan, infatti, è proprio questo, un’oasi di bellezza, a cominciare proprio dalla famosa Piazza Imam, chiamata anche Naqsh-e Jahan, “mappa del mondo” in lingua persiana.

Parco dove la gente del posto va a rilassarsi nelle belle serate primaverili ed estive, una enorme piscina con sceniche fontane danzanti, un bazar di artigianato che risale ai tempi della leggendaria Via della Seta, e una cornice di moschee e palazzi storici come quello di Ali Qapu, Piazza Imam, precedentemente chiamata Meydan-e Shah, “piazza dello scià”.